Moda

PETA, la nuova testimonial contro le pellicce è Penelope Cruz

Facci felici, non indossare pellicce”.

Questo il claim che accompagna la nuova campagna della PETA, People for the Ethical Treatment of Animals, contro l’uso delle pellicce che ha scelto il volto e l’impegno di Penelope Cruz.

L’attrice spagnola, premi Oscar, è ritratta insieme a un gatto rosso a sostegno della battaglia dell’associazione in difesa dei diritti degli animali. Per l’attrice spagnola, da sempre attiva a sostegno della campagna anti-pelliccia, si tratta della seconda volta come testimonial per la PETA visto che aveva posato per un’altra campagna nel 2012. Le campagne della PETA hanno via via contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica cambiando la mentalità dei consumatori e portando anche le grandi case di moda ad adeguarsi ai nuovi gusti degli acquirenti che si orientano sempre di più verso acquisti cruelty free e sostenibili. 

Finalmente molti stilisti stanno abbandonando la pelliccia e non vedo l’ora che arrivi il giorno in cui nessun animale sarà allevato in gabbia o catturato e ucciso per la sua pelliccia. 

Sono le parole di Penelope Cruz a ridosso del lancio della campagna PETA. 

Obiettivo della PETA è di incentiva l’attività di ricerca e sviluppo di nuovi materialialternativi e sostenibili per l’ambiente, una strada in parte intrapresa da molti celebri marchi di moda. 

Non è un caso che anche Chanel, solo pochi giorni fa, ha annunciato la fine dell’uso di pelli di animali esotici, seguendo le scelte di tante altre maison come 

Versace, Burberry, Gucci, Michael Kors, John Galliano, Jean Paul Gaultier e solo per citarne alcuni. Sono ormai 300 i marchi di moda che hanno rinunciato non solo all’uso delle pellicce, ma anche delle piume, delle seta e di tanti altri materiali di origine animale che potranno essere sostituiti con materiali alternativi nel totale rispetto degli animali. 

Show More

Ti potrebbe interessare

Close